M5S MAZARA: BILANCIO DI PREVISIONE 2015. QUANDO IL FUTURO DIVENTA PASSATO

Previsione: Ipotesi su ciò che accadrà in futuro.

Bilancio di previsione: “Documento contabile che contiene le previsioni di entrata e di spesa relative all’esercizio cui il bilancio si riferisce. Esso è detto anche bilancio finanziario ed è definito autorizzatorio perché gli stanziamenti di spesa costituiscono limite agli impegni, mentre gli stanziamenti in entrata autorizzano il reperimento delle relative forme di finanziamento.”

Sentiremo e leggeremo tante giustificazioni, ma la verità è incontrovertibile.

Anche quest’anno i cittadini mazaresi riscontreranno che il bilancio di previsione 2015 non è stato approvato ad inizio anno, nemmeno nei primi mesi del 2015, e nemmeno a metà anno.

Il bilancio di previsione 2015 del comune di Mazara del Vallo non è stato approvato in estate, ne tanto meno la giunta vi ha provveduto in autunno.

Ritardi, proroghe, incertezze, ne sentiremo di tutti i colori.

La verità è che l’anno scorso il bilancio di previsione 2014 fu portato al vaglio del consiglio in data 18 dicembre 2014 e l’amministrazione accennò che non sarebbe più accaduto, riferì che per l’anno successivo avrebbe provveduto a rispettare le prerogative dei consiglieri comunali fornendo al consiglio il bilancio di previsione 2015 con la dovuta solerzia.

Ma anche quest’anno è arrivato Dicembre e di bilancio di previsione il consiglio comunale e la città tutta non ne ha avuto notizia.

Anzi a dire il vero è circolata la notizia che ancora una volta sono stati nominati commissari ad acta nominati dall’assessorato regionale per avviare ed espletare le procedure relative ai bilanci di previsione dei comuni inadempienti.

Per quale motivo non si vuole portare al vaglio del consiglio in tempi ragionevoli il bilancio di previsione?

Dal bilancio di previsione si comprende la volontà di attuare un programma, le intenzioni di spesa e di investimento da parte dell’amministrazione comunale.

Dagli emendamenti al bilancio di previsione e dall’approvazione o diniego del consiglio comunale si comprende la volontà di indirizzo da parte del consiglio stesso rispetto alla programmazione di spesa e di investimento nel comune.

Ma anche quest’anno si registra il vistoso ritardo e l’inerzia dell’amministrazione comunale di Mazara!

Si rammenta, inoltre, che questi ritardi comporteranno per il comune (ovvero per i cittadini mazaresi) anche l’onere delle spese per indennità di carica, di responsabilità e di rimborso legate alla eventuale nomina di un commissario ad acta, proprio per l’approvazione del bilancio di previsione nei comuni inadempienti.

Poi, magari, oltre al danno vi sarà anche la beffa di riscontrare persino premi di produzione per i dirigenti e nessuna gratificazione o riorganizzazione degli uffici mirata a valorizzare armonicamente tutti i dipendenti comunali, cosa questa che renderebbe certamente più efficienti ed efficaci i servizi in tutti i settori comunali.

Inoltre, aspetto questo per nulla secondario, un bilancio di previsione approvato dopo che l’anno si è quasi concluso, ovvero dopo che già le somme dei vari capitoli sono state spese, non ha in se nessuna previsione, e non potrebbe essere definito “autorizzatorio” semplicemente perché si tratterebbe di “autorizzare” il già fatto.

Il bilancio di previsione per l’anno 2015 approvato in consiglio a dicembre 2015 sarebbe la previsione di ciò che è già avvenuto, una contraddizione in termini, una sberla in faccia a tutto il consiglio comunale sminuito e svilito.

Il bilancio di previsione 2015 votato a dicembre 2015 è semplicemente l’apoteosi dell’ipocrisia.

Distinti saluti

Mazara lì, 11 Dicembre 2015 Gli attivisti del MoVimento 5 stelle di Mazara del Vallo

Lascia un commento