M5S MAZARA: Fognatura in Viale Africa, non si trovano le tubazioni a cui collegarsi?

Oggetto: Fognatura in viale Africa. I cittadini chiedono di potersi allacciare per sversare, ma non si trovano le tubazioni a cui collegarsi?

 

Mai avremmo pensato di imbatterci in una simile situazione.

Quando al meetup è pervenuta una comunicazione inerente la “difficoltà” ad intercettare la rete fognaria in Viale Africa, ci sembrò paradossale e stentammo a credere ciò che ci veniva segnalato.

Cittadini residenti in viale Africa dopo aver chiesto ed ottenuto la possibilità di allacciarsi alla rete fognaria, avevano incaricato una ditta per i lavori del caso e, con grande stupore, nonostante diversi tentativi e scavi, non si riuscì ad intercettare la rete fognaria.

Probabilmente gli scavi non erano stati fatti nel posto giusto, o alla profondità giusta?

Sta di fatto che, interpellati gli uffici comunali, a quanto è dato sapere, ancora adesso la tubazione non è stata indicata con precisione, ne è stato possibile effettuare il collegamento alla rete fognaria.

Ma c’è di più.

Da un’approfondita lettura della documentazione emergono altri particolari.

Infatti, nonostante l’art.36 della L.R. 27/86 dispone testualmente che

«Per gli scarichi in pubbliche fognature l’autorizzazione  è concessa da parte dell’autorità contestualmente al permesso di allacciamento alla fognatura»,

si rileva nella documentazione di autorizzazione fornita dal comune che

“ l’autorizzazione allo scarico delle acque reflue potrà essere rilasciata solo dopo sopralluogo tecnico con parere favorevole da parte dell’ UTC”, 

e ancora

“…che lo scarico dovrà essere attivato dietro ulteriore richiesta e non potrà avvenire prima dell’entrata in funzione della fognatura di Viale Africa attualmente non collegata con l’impianto di depurazione”.

Le domande sorgono spontanee:

 

  • Come mai si distingue fra autorizzazione all’allaccio e autorizzazione allo sversamento?

 

  • Per quale motivo il Comune di Mazara del Vallo a concede queste autorizzazioni atteso che non c’è alcun vantaggio economico per le casse comunali e neppure per il cittadino che dovrebbe solo sobbarcarsi delle spese costose di allaccio senza potere beneficiare di alcun servizio?

 

  • Com’è possibile che, nonostante l’autorizzazione all’allaccio, non si riesca ad indicare con precisione dove si trova la tubazione della rete fognaria in viale Africa?

 

Con la volontà di fare chiarezza sulla singolare vicenda gli attivisti del M5S di Mazara del Vallo hanno segnalato la questione attraverso una interrogazione presentata dal portavoce in consiglio comunale Nicolò La Grutta.

L’auspicio è che si riesca a superare al più presto le criticità riscontrate al fine di erogare questo fondamentale servizio ai cittadini.

 

Ecco il testo dell’interrogazione presentata:

 

Nicolò La Grutta

Consigliere Comunale

MoVimento 5 Stelle

Ill. Sindaco Città di Mazara del Vallo

Ill. Presidente del Consiglio Città di Mazara del Vallo

Ill. Dirigente 3° Settore lavori pubblici Città di Mazara del Vallo

 

INTERROGAZIONE

 

Riguardo lo stato della rete fognaria in viale Africa

(RISPOSTA SCRITTA URGENTE)

 

Il sottoscritto consigliere portavoce del M5S Nicolò La Grutta,

in virtù dell’art. 25 del vigente “regolamento sui lavori del Consiglio comunale”,

 

PREMESSO che l’autorizzazione rilasciata al “CONDOMINIO AFRICA”  per la realizzazione dell’allacciamento nella rete fognaria comunale del Viale Africa, contravviene a quanto stabilito dagli articoli 16 e 39 della L.R. 27 del 1986;

 

CONSIDERATO che il contenuto dell’art.16 della L.R. 27/86 dispone testualmente che: « Gli enti gestori dei servizi pubblici di fognatura e depurazione, entro un anno dall’entrata in vigore della presente legge, sono tenuti ad emanare i regolamenti relativi ai predetti servizi e ad adottare limiti di accettabilità e tempi di adeguamento degli scarichi degli insediamenti produttivi che recapitano nella pubblica fognatura, tenendo conto dei limiti previsti dalla tabella 2 e nel rispetto dei valori fissati dalla tabella 1», con ciò intendendo la necessaria azione da parte dell’Amministrazione nell’emanare la regolamentazione necessaria;

 

CONSIDERATO che nell’art. 36 della suddetta legge si stabilisce che: « Per gli scarichi in pubbliche fognature l’autorizzazione  è concessa da parte dell’autorità contestualmente al permesso di allacciamento alla fognatura»;

 

CONSIDERATO il contenuto della nota pervenuta al protocollo in data 19 Dicembre 2014, avente ad oggetto “l’autorizzazione in rete fognaria-lavori n.5809 del 30.10.2014 il condominio “Africa” sito in viale Africa n.41” (in allegato alla presente), con cui si invitava l’Amministrazione ad indicare con precisione la rete fognaria a cui allacciarsi;

 

DATO che dalla succitata nota si evince che “un tecnico del comune non è riuscito ad individuare la rete fognaria a cui il condominio doveva allacciarsi e, conseguentemente, non è stato possibile sia l’allaccio che il ripristino del manto stradale”;

 

CONSIDERATO l’art. 31 del Regolamento edilizio vigente nel comune di Mazara del Vallo in cui è stabilito che: «Non è consentita la costruzione di pozzi od impianti di fogne perdenti. Nella richiesta di concessione edilizia, o di autorizzazione a lottizzare aree a scopo edilizio, debbono essere proposti sistemi di convogliamento con totale o parziale depurazione delle acque luride, ove la fognatura non esista o non possa raccogliere i liquami non depurati a causa di insufficiente sezione oppure di difficoltà di smaltimento.»,

Tutto ciò premesso e considerato,

Chiede

 le motivazioni che hanno portato al rilascio delle autorizzazioni di cui sopra, nonostante la previsioni degli articoli 16 e 39 della Legge regionale 27/86 e dell’art. 31 del Regolamento edilizio vigente.

Come mai, nonostante la rete fognaria risulti prevista anche in viale Africa (lo si evince dalla Carta dei servizi del comune di Mazara del Vallo), non sono chiare le ragioni che hanno impedito al tecnico del comune di individuare la rete fognaria a cui il “Condominio Africa” avrebbe dovuto allacciarsi (lo si evince dalla nota del 19.12.2014 inviata da “Condominio Africa”).

(L’INTERROGANTE CHIEDE RISPOSTA SCRITTA CON URGENZA)

Distinti saluti.

Mazara del Vallo  25 Marzo 2015

Gli attivisti del MoVimento 5 stelle di Mazara del Vallo

Lascia un commento