INTERROGAZIONE DEL M5S MAZARA: Accertamento ispettivo su “Presunti sprechi al comune di Mazara del Vallo”

Nicolò La Grutta
Consigliere Comunale
MoVimento 5 stelle

Ill. Sindaco Città di Mazara del Vallo
Ill. Presidente del Consiglio Città di Mazara del Vallo

INTERROGAZIONE risposta scritta urgente

Accertamento ispettivo su
«Presunti sprechi al comune di Mazara del Vallo, per compensi al sindaco, assessori e consiglieri comunali per un costo annuo di € 928.424,00»

Con la presente interrogazione,
il sottoscritto Nicolò La Grutta, Consigliere comunale del Movimento 5 Stelle,in virtù dell’art. 25 del vigente “regolamento sui lavori del consiglio comunale”,

PREMESSO che
con il D.D.G. n. 109/serv.3 del 20.04.2015 veniva incaricato il Dott. Nicolò Lauricella in servizio presso l’Ufficio ispettivo del Dipartimento delle Autonomie locali regione Sicilia ad effettuare accertamento ispettivo inerente presunti “sprechi al comune di Mazara del Vallo, per compensi al Sindaco, Assessori e Consiglieri comunali, per un costo annuo di
€ 928.424,00
”;

VISTA
la nota prot. n. 0011412 del 17.07.2015, con la quale il predetto Funzionario ha chiesto una proroga dei termini di scadenza dell’incarico affidatogli per completare l’indagine de qua;

VISTO
il D.D.G. n. 203 del 3 Settembre 2015 a firma del Dirigente generale dell’Assessorato regionale delle Autonomie Locali e della Funzione Pubblica Dipartimento delle autonomie locali Servizio 3° “Vigilanza e controllo degli enti locali – Ufficio ispettivo” dott. Giuseppe Morale, in virtù del quale veniva prorogato l’incaricato di cui sopra al sig./dr Lauricella Nicolò;

TUTTO CIO’ PREMESSO E CONSIDERATO,

INTERROGA

la S.V. per sapere se ad oggi al comune di Mazara del Vallo è stato comunicato ed è già pervenuto riscontro delle risultanze del predetto accertamento ispettivo.

Ciò al fine di rilevare la sussistenza o meno dei fatti segnalati, e di porre in essere ogni atto utile e necessario al fine recuperare eventuali somme non dovute e superare eventuali criticità riscontrate.

Il denaro pubblico non va assolutamente sprecato.

Lascia un commento