M5S MAZARA: INTERROGAZIONE SUI “RITARDI INERENTI IL BILANCIO DI PREVISIONE 2016”

Nicolò La Grutta
Consigliere Comunale
MoVimento 5 stelle

Ill. Sindaco Città di Mazara del Vallo
Ill. Presidente del Consiglio Città di Mazara del Vallo

INTERROGAZIONE risposta scritta urgente

Ritardi inerenti il bilancio di previsione 2016

Con la presente interrogazione,
il sottoscritto Nicolò La Grutta, Consigliere comunale del Movimento 5 Stelle,
in virtù dell’art. 25 del vigente “Regolamento sui lavori del Consiglio comunale”,

PREMESSO che
una adeguata programmazione e gestione della spesa pubblica comunale non può prescindere da una valutazione opportuna sul bilancio di previsione;

CONSIDERATO
ad oggi (08 Giugno 2016) non sono pervenuti al vaglio del consiglio comunale, ne risultano essere stati approvati dalla Giunta ne il bilancio consuntivo 2015, ne il DUP (documento unico di programmazione), ne tantomeno il bilancio di previsione 2016;

CONSIDERATA
la nota prot. generale n. 29435 del 4.05.2016, avente ad oggetto “Scadenza termine approvazione bilancio 2016”;

RILEVATO che
“non essendo stato ancora approvato il bilancio di previsione 2016-2018 e non essendo stato ulteriormente prorogato il termine del 30.04.2016 (fissato dal DM del Ministero dell’interno in data 1.03.2016), dal 1 maggio 2016 trova diretta applicazione l’art. 163, comma 2, del D. Lgs. 267/2000 che disciplina la gestione provvisoria e prevede un ulteriore contingentamento rispetto all’esercizio provvisorio”;

PRESO ATTO che
attualmente, in virtù di quanto suesposto, l’Ente, sino all’approvazione del bilancio 2016-2018, deve limitarsi solamente ai seguenti pagamenti e/o impegni:

“A) l’ente può assumere solo obbligazioni derivanti da:
• provvedimenti giurisdizionali esecutivi;
• quelle tassativamente regolate dalla legge;
• quelle necessarie ad evitare che siano arrecati danni patrimoniali certi e gravi all’ente.

B) L’ente può disporre pagamenti solo per l’assolvimento:
• delle obbligazioni già assunte;
• delle obbligazioni derivanti da provvedimenti giurisdizionali esecutivi e di obblighi speciali tassativamente regolati dalla legge;
• per le spese di personale;
• di residui passivi;
• di rate di mutuo;
• di canoni, imposte e tasse;
• perle sole operazioni necessarie ad evitare che siano arrecati danni patrimoniali certi e gravi all’ente.

PRESO ATTO che
anche quest’anno la programmazione economico finanziaria del comune di Mazara del Vallo risulta assente e limitata alle sole spese ammissibili nell’ambito di una gestione provvisoria, con i limiti che la stessa comporta;

PRESO ATTO che
Il perdurare di tale inadempienza rende vana qualsiasi azione programmatica inerente il bilancio di previsione che il consiglio comunale volesse intraprendere, limitandone di fatto l’operato e le prerogative;

CONSIDERATO che
già negli anni scorsi il bilancio di previsione nell’anno 2014 e nell’anno 2015 è stato proposto al vaglio del consiglio rispettivamente in data 18.12.2014 e 31 12.2015, ovvero a fine anno, precludendo e limitando l’azione amministrativa del consiglio comunale;

TUTTO CIO’ PREMESSO E CONSIDERATO,

Interroga la S.V.

Per sapere
le motivazioni per le quali ad oggi non sono ancora pervenuti al consiglio ne il rendiconto di gestione 2015, ne il Documento Unico di Programmazione (DUP) propedeutico al bilancio 2016, ne, tantomeno, il bilancio di previsione 2016-2018 per l’eventuale approvazione.

Porgo distinti saluti.

Mazara del Vallo
08 Giugno 2016

Lascia un commento