M5S MAZARA: Mozione a tutela dell’Arco Normanno

Al Presidente del Consiglio comunale; al Sindaco della citta di Mazara del Vallo; all’Assessore comunale competente per delega; al Dirigente del settore competente.

Con la presente mozione,

sottoscritta dai consiglieri comunali Nicolò La Grutta, Ingargiola Pietro, Firenze Luigi e Foggia Francesco.

in virtù dell’articolo 25 del Regolamento sui lavori consiliari,

PREMESSO che è certamente interesse dell’amministrazione e di ogni cittadino mazarese tutelare e avere cura del patrimonio culturale, artistico e paesaggistico del territorio;

CONSIDERATO che, consultando il sito internet istituzionale della soprintendenza di Trapani, l’arco normanno sito in piazza Mokarta a Mazara del Vallo non risulterebbe incluso negli elenchi dei beni di importanza e rilevanza culturale del territorio provinciale tutelati per decreto ministeriale, ovvero a seguito di “dichiarazione di interesse culturale”;

VISTI gli artt. 9, 117 e 118 della Costituzione;

VISTO l’articolo 10 della legge 6 luglio 2002, n. 137 e ss.mm.ii.;

VISTO il D. Lgs. 42/2004;

ATTESO che, così come disposto dal Codice dei Beni culturali e del Paesaggio, i competenti organi del Ministero, su richiesta formulata dai soggetti cui le cose appartengono e corredata dai relativi dati conoscitivi, verificano la sussistenza dell’interesse artistico, storico, archeologico o etnoantropologico;

RILEVATO che la dichiarazione di interesse culturale è il provvedimento formale che riconosce la sussistenza dell’interesse architettonico, artistico storico o etnoantropologico dei beni (Codice dei beni culturali e del Paesaggio , art.13);

CONSIDERATO che “sino all’effettuazione della verifica qualsiasi intervento sui beni deve essere autorizzato dalla Soprintendenza (Codice , art.21, comma 4), i beni stessi sono inalienabili (Codice, art.54 e seguenti) e non può essere attivata la procedura per l’eventuale erogazione di contributi da parte del Ministero. “;

CONSIDERATO che il MiBACT (Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo) concede contributi per il restauro, su iniziativa del proprietario, di beni culturali per cui sia stata emessa la dichiarazione di interesse (Codice , artt. 31, 35-37), compatibilmente con la disponibilità finanziaria complessiva;


ATTESO che la Soprintendenza provvede a fornire il proprio motivato parere circa la sussistenza o meno dei requisiti di interesse culturale degli immobili di proprietà pubblica;

CONSIDERATO che per quanto attiene la dichiarazione di interesse culturale il comma 1 e il comma 6 dell’art. 14 del Codice dei Beni culturali e del Paesaggio dispongono quanto segue:

«Articolo 14

Procedimento di dichiarazione

1. Il soprintendente avvia il procedimento per la dichiarazione dell’interesse culturale, anche su motivata richiesta della regione e di ogni altro ente territoriale interessato, …….

6. La dichiarazione dell’interesse culturale è adottata dal Ministero.»;

CONSIDERATO che la Soprintendenza, una volta inoltrata alla stessa apposita richiesta da parte dell’ente territoriale interessato, provvede a fornire il proprio motivato parere circa la sussistenza o meno dei requisiti di interesse culturale degli immobili di proprietà pubblica, propedeutico alla dichiarazione d’interesse, oppure all’attestazione della mancanza di interesse;

CONSIDERATO che è certamente interesse dell’ente comune di Mazara del Vallo avviare il procedimento per la suddetta dichiarazione di interesse culturale, al fine di tutelare al meglio l’arco normanno;

tutto ciò premesso e considerato,

SI IMPEGNA L’AMMINISTRAZIONE A

  1. verificare se l’arco normanno sito in piazza Mokarta a Mazara del Vallo è già incluso fra i beni di importanza e rilevanza culturale tutelati con apposito decreto ministeriale;

  2. inoltrare apposita richiesta alla Soprintendenza per i Beni culturali ed ambientali di Trapani che consenta la verifica riguardante la sussistenza dell’interesse artistico, storico, archeologico o etnoantropologico per quanto attiene l’arco normanno;

  3. verificare se, oltre per il bene di cui sopra, è opportuno avviare richiesta di sussistenza dell’interesse artistico, storico, paesaggistico, ambientale, archeologico o antropologico anche per altri Beni presenti sul territorio comunale che non sono ancora inclusi negli appositi elenchi della Soprintendenza.

Ciò al fine di tutelare al meglio le bellezze monumentali, artistiche, paesaggistiche e storiche presenti nella città di Mazara del Vallo.

L’auspicio è, altresì, che i Consiglieri comunali tutti vogliano manifestare il loro assenso votando favorevolmente la proposta in oggetto.

Mazara del Vallo

15 Ottobre 2015

GLI ATTIVISTI DEL M5S MEETUP DI MAZARA DEL VALLO

Lascia un commento